22 agosto 2014

Il CONS e le federazioni sportive sammarinese

HomeSport San MarinoIl CONS e le federazioni sportive sammarinese

consLa realtà dello sport sammarinese ha subito differenti modifiche e variazioni,  raggiungendo  una dinamica crescita nel periodo degli anni 50, al punto tale da richiedere una riassetto istituzionale  capace di ricreare una nuova struttura organizzativa.

Tutto ciò induce  dirigenti sportivi a favorire la crescita di un organismo sportivo indipendente che rappresentasse  e tutelasse  gli atleti bianco – azzurri nelle competizioni ufficiali, seguendo le disposizioni del Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

Per tale motivo il 3 aprile del 1959 si sanziona  la nascita del CONS e viene nominato Federico Bigi come presidente ufficiale, per poi proseguire con  Giuseppe Micheloni , Libero Barulli, Domenico Bruschi,  Giovanni Vito Marcucci, Angelo Vicini e Gian Primo Giardi.

I primi passi del Comitato Olimpico Nazionale sammarinese furono le olimpiadi di Melbourne del 1956, per poi proseguire con i preparativi dei  giochi olimpici dell’era moderna, che si sarebbero tenuti a Roma.

Il  C.O.N.S. ha ideato e organizzato a San Marino la prima edizione dei Giochi dei Piccoli Stati d’Europa, disputatasi nel 1985. La manifestazione, riservata agli Stati Europei con popolazione al di sotto di un milione di abitanti, cita : Andorra, Cipro, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco e San Marino.

Questa piccola olimpiade si disputa ogni due anni ed è ospitata a rotazione dai Paesi membri. Nel 1987 i Giochi si sono svolti a Monaco; a Cipro (1989), Andorra (1991) Malta (1993), Lussemburgo (1995), in Islanda (1997) ed in Liechtenstein (1999) concludendo così il primo ciclo dei Giochi.

Il secondo ciclo è stato realizzato a  San Marino nel 2001, seguito da Malta nel 2003, Andorra 2005, Monaco 2007, Cipro 2009, Liechtenstein 2011. Il prossimo appuntamento con i Giochi è previsto in Lussemburgo nel 2013.

E’ facile intendere come San Marino vanti un’indipendenza  propria in tutti i sensi ed anche nel settore sportivo afferma con forza e vigore la propria autonomia.