Nazionale di Calcio San Marino

4 Agosto 2020

Dove mangiare a Rimini
Dove dormire a Rimini
Aziende e servizi a Rimini
Spiagge e bagnini a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini

San Marino. Consiglio G. e G. 6 marzo, pomeriggio. Dibattito

CONSIGLIO GRANDE E GENERALE 28 FEBBRAIO-6 MARZO

Mercoledì 6 Marzo – Pomeriggio

I lavori del Consiglio grande e generale riprendono dall’esame delle istanze d’Arengo in tema di rifiuti: respinta la numero 14 per sperimentare l’installazione di compostiere pubbliche; mentre l’Aula ha accolto all’unanimità la numero 16, per incrementare la raccolta differenziata. Respinta con 28 voti contrari e 21 favorevoli l’istanza che chiede di abrogare l’obbligo di polizza assicurativa per chi non si vaccina. Bocciata con 29 no e 18 sì, infine, anche l’istanza per l’equiparazione giuridica tra genitori biologici e genitori adottivi ed affidatari, che viene però sostanzialmente sostituita da un odg condiviso e approvato all’unanimità.

Ultimo comma dell’ordine dei lavori la votazione di una serie di ordini del giorno.

Di seguito un riassunto dei lavori

Istanza d’Arengo n 14 – Cittadini sammarinesi perché sia sperimentata l’installazione di compostiere pubbliche. Respinta con 18 favorevoli, 26 contrari un astenuto.

Istanza d’Arengo n 16 – Cittadini sammarinesi perché siano adottati strumenti idonei ad incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio. Accolta all’unanimità

Sono intervenuti

Andrea Belluzzi, Psd

Marco Podeschi, Upr

Federico Pedini Amati, Ps

Gerardo Giovagnoli, Psd

Franco Santi, C10

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità, replica

Roberto Ciavatta, Rete, replica

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità, replica

Istanza d’Arengo n. 18 affinché l’articolo 7 della Legge 23 maggio 1995 n.69 sia modificato nella parte in cui prevede l’obbligo – per gli obiettori vaccinali – di stipulare, a proprie spese, una polizza assicurativa Responsabilità Civile verso Terzi per eventuali danni da contagio. Respinta con 28 voti contrari e 21 favorevoli.

Sono intervenuti

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità

Elena Tonnini, Rete

Luca Santolini, C10

Gian Nicola Berti, Ns

William Giardi, Upr

Franco Santi, C10

Gian Matteo Zeppa, Rete

Tony Margiotta, Su

Roberto Venturini, Pdcs

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità, replica

William Giardi, Upr, replica

Tony Margiotta, Su, replica

Gian Nicola Berti, Ns, replica

Francesco Mussoni, segretario di Stato per la Sanità, replica

Istanza d’Arengo n 23 -Cittadini sammarinesi perché si pervenga all’equiparazione giuridica – in termini di diritti riconosciuti – tra la condizione di genitori biologici e quella di genitori adottivi ed affidatari nonché all’introduzione di appositi diritti a beneficio di questi ultimi. Respinta con 29 voti contrari e 18 favorevoli. L’odg collegato passa all’unanimità.

Sono intervenuti

Francesco Mussoni, segretario di Stato alla Sanità con delega alla Famiglia

Maria Luisa Berti, Ns

Guerrino Zanotti, Psd

Stefania Stefanelli, Pdcs

Francesca Michelotti, Su

Mimma Zavoli, C10

Roberto Ciavatta. Rete

Antonella Mularoni, Ap

Manuel Ciavatta, Pdcs

Leggo l’odg: ‘Il Consiglio grande e generale preso atto dell’istanza […]considerando il valore insostituibile della genitorialità e l’importanza che la famiglia riveste nella crescita della prole e nell’accoglienza anche temporanea dei minori; verificata la convergenza espressa dalle forze politiche circa l’opportunità di allineare i diritti dei genitori adottivi e affidatari e quelli biologici; incarica il governo a presentare entro tre mesi una proposta di legge con le seguenti priorità: disciplina dell’affido e revisione della disciplina del part-time”.

Ordini del giorno

Odg presentato dai gruppi consiliari del Partito socialista e dell’Unione per la Repubblica affinchè all’Ufficio di presidenza del Consiglio grande e generale sia conferito apposito mandato a relazionare in merito agli interventi normativi necessari al fine di incrementare l’economicità e la trasparenza dell’attività del Consiglio Grande e Generale. Respinto con 30 voti contrari e 17 a favore.

Marco Podeschi, Upr, legge l’ordine del giorno: “Il Consiglio grande e generale considerata la necessità di procedere a una riorganizzazione dei lavori per aumentare l’efficienza e l’economicità di gestione delle risorse, ritine opportuno attuare una serie di interventi per riconsiderare l’importo e le modalità di erogazione degli emolumenti a favore dei membri del Consiglio grande e generale e delle commissioni, parificando il trattamento economico e normativo dei consiglieri rispetto l’attività svolta; aumentare la trasparenza dei lavori del Consiglio grande e generale e degli organismi istituzionali collegati, rendendo a disposizione dei cittadini i verbali delle sedute; predisporre un piano organizzativo di lavori consiliari adeguandolo ad aumentare l’efficienza delle attività, riducendo i costi di gestione; stabilire dei limiti negli emolumenti corrisposti a soggetti nominati dal Consiglio per incarichi istituzionali. A tal proposito il Consiglio grande e generale dà mandato all’ufficio di presidenza di predisporre un documento in cui evidenziare i necessari interventi e procedure alle modifiche normative e regolamentari da sottoporre al Consiglio entro settembre 2013″. Chiediamo che in avvio di legislatura, stante il lavoro fatto in precedenza sul regolamento, sia fatta una riflessione su questo tema. Prendiamo atto del lavoro fatto in questi anni ma ci sono punti, come il lavoro delle commissioni consiliari i cui verbali non sono disponibili per la consultazione, così come la differenza degli emolumenti dati ai membri del Consiglio, in base al lavoro che svolgono, siamo l’unico Stato al mondo ad averla. L’ultimo punto, il D, è caduto proprio il giorno dopo il report dell’Fmi che ci ha chiesto di limitare stipendi, retribuzioni e pensioni. Ci sembra opportuno si pongano limiti agli emolumenti. Chiediamo sia l’ufficio di presidenza, come in passato, a ragionare e riflettere su questi argomenti in seno al Consiglio. E0 cosa su cui dovrebbero lavorare i gruppi consiliari per una proposta condivisa”.

Sono intervenuti

Stefano Macina, Psd

Roberto Ciavatta, Rete

Andrea Zafferani, C10

Ivan Foschi, Su

Paolo Crescentini, Ps

Odg presentato dai gruppi consiliari di Sinistra unita e di Civico10 per impegnare il governo a riformare la disciplina delle associazioni no-profit e di volontariato ed incentivare forme di collaborazione e co-gestione con tali associazioni entro il 31-12-2013. Testo concordato con i gruppi della coalizione San Marino Bene comune, approvato a maggioranza.

Odg del Psd su questione palestinese, accolto a maggioranza.

Sono intervenuti

Gerardo Giovangoli, Psd

Marco Podeschi, Upr

Gian Matteo Zeppa, Rete

Ivan Foschi, Su

Odg del Psd su questione palestinese, accolto a maggioranza.

Sono intervenuti

Gerardo Giovangoli, Psd

Marco Podeschi, Upr

Gian Matteo Zeppa, Rete

Ivan Foschi, Su

Ordine del giorno presentato dal consigliere Pdcs Filippo Tamagnini per la liberazione di Asia Bibi, detenuta dal 2009 e condannata a morte in quanto professante la religione cristiana

San Marino, 6 marzo 2013/02. Approvato all’unanimità.

Sono intervenuti

Lorella Stefanelli, Pdcs

Marco Podeschi, Upr

Roberto Ciavatta, Rete

Nicola Renzi, Ap

Ivan Foschi, Su

Andrea Belluzzi, Psd

Alessandro Mancini, Ps

Odg presentato dai gruppi consiliare di Civico 10 e Sinistra unita sulla gestione degli eventi di promozione del Paese. Respinto.

Sono intervenuti

Luca Santolini, C10

Roberto Ciavatta, Rete

Marco Podeschi, Upr

Odg presentato dal gruppo consiliare di Rete per impegnare il congresso di Stato a realizzare il piano esecutivo di intervento di riduzione della spesa entro 30 giorni dalla relazione del relativo gruppo tecnico e a trasmetterne la versione definitiva al Consiglio grande e generale almeno 10 giorni prima del suo esame. APPROVATO ALL’UNANIMITA’

Sono intervenuti

Stefano Macina, Psd

Andrea Zafferani, C10

Marco Podeschi, Upr

Paolo Crescentini, Psd

Toni Margiotta, Su

Odg presentato dal gruppo consiliare Rete per l’esclusione di Fonfiss dal Decreto Delegato previsto dall’articolo 33 della Legge n.150-2012 in materia assicurativa con riferimento ai fondi previdenziali. RESPINTO

Sono intervenuti

Roberto Ciavatta, Rete

Guerrino Zanotti, Psd

Odg presentato dai gruppi consiliari di Sinistra Unita e Civico 10 per impegnare il Congresso di Stato a predisporre un progetto di legge, entro il 28 febbraio 2013, che preveda l’obbligo per le imprese che intendano beneficiare di fondi pubblici, di rendere noti gli effettivi beneficiari. APPROVATO ALL’UNANIMITA’

Sono intervenuti

Andrea Zafferani. C10

Marco Gatti, Pdcs

Odg presentato dai gruppi consiliari di Sinistra unita e Civico 10 per impegnare il congresso di Stato a formare, entro il 28 febbraio 2013, un gruppo di lavoro interuffici per procedere alla ricognizione dei crediti dello Stato e valutare la possibilità di recupero degli stessi. RESPINTO.

Sono intervenuti

Andrea Zafferani, C10

Marco Gatti, Pdcs

San Marino, 6 marzo 2013/02

Libertas.sm – RSS Feed

14 visualizzazioni