Nazionale di Calcio San Marino

19 Settembre 2020

Dove mangiare a Rimini
Dove dormire a Rimini
Aziende e servizi a Rimini
Spiagge e bagnini a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini
Annunci a Rimini

San Marino, operazione Titano. Disequestrati beni a Roberto Zavoli

La Voce di Romagna San Marino:  Inchiesta  Vulcano. Tolti i sigilli anche alle quote societarie
del genero. “Non risulta usato denaro di provenienza illecita” /
Dissequestrate le due villette
con terreno di Roberto Zavoli
/ Inchiesta Titano, il
legale: nessuna intenzione
del mio
assistito di sottrarsi
alle responsabilità

Dissequestrati i due immobili
con terreno in località Montelicciano,
nel comune di Montegrimano,
di proprietà di Roberto
Zavoli. Il Tribunale della
libertà di Bologna ha accolto
il ricorso presentato dal suo
legale Stefano Caroli. A mettere
i sigilli su queste e altre proprietà
di altri indagati erano
stati i Ros di Bologna, su proposta
della Procura felsinea,
nell’ambito dell’inchiesta Vulcano
che ha fatto emergere il
giro estorsioni e usura perpetrato
dal clan di
Francesco
Vallefuoco.
L’operazione era scattata
all’inizio di aprile e aveva
posto sotto sequestro beni per
8 milioni di euro fra ristoranti,
società di recupero crediti, agenzie
investigative e imprese
edili. Stando al provvedimento
di dissequestro i terreni sarebbero
stati acquistati da Zavoli
nel 2004, prima che il
sammarinese entrasse in contatto
con Vallefuoco. In buona
sostanza i soldi usati per le
due villettine non sono frutto
di attività illecita. Dissequestrate
anche le quote societarie
della Morgan sas di Fabrizio
Pregnolato, genero di Zavoli.
Quella dei Ros di Bologna
non è l’unica indagine che
coinvolge l’ex imprenditore edile
sammarinese. Sempre in
questo mese è partita dalla
Procura di Caserta, coordinata
dalla Dda di Napoli, l’indagine
Titano che ha spiccato nei
suoi confronti un nuovo mandato
di cattura per presunto
riciclaggio. Sotto tiro sempre i
rapporti con Vallefuoco e la
Fincapital di Livio Bacciocchi
(a sua volta raggiunto dal
provvedimento di cattura).
“Stiamo prendendo contatti
con i magistrati di Caserta per
stabilire le modalità di consegna”,
spiega Caroli che aggiunge:
“Zavoli non ha alcuna intenzione
di sottrarsi alle sue
responsabilità com’è avvenuto
per l’inchiesta Vulcano”
.
Libertas.sm – RSS Feed

20 visualizzazioni